Cosa definisce la norma europea EN15232?

norma europea en15232

La norma europea EN15232

“Prestazione energetica degli edifici – influenza dell’automazione, del controllo e della gestione di edificio”

La norma europea EN15232 nasce al fine di stabilire l’impatto della building automation sul rendimento energetico degli edifici.

La norma definisce:

  • una lista strutturata di controllo, funzioni di building automation e gestione tecnica degli edifici con un impatto sul rendimento energetico;
  • un metodo per la definizione dei requisiti minimi da implementare in edifici di diversa complessità;
  • metodi per la definizione dell’impatto delle funzioni di automazione su un dato edificio, consentendo pertanto di valutarne l’impatto mediante calcolo di ratings ed indicatori secondo la prEN-15203 e la prEN-15217;
  • metodo semplificato per dare una prima stima dell’impatto dell’automazione su un dato tipo di edificio.

Nel dettaglio vengono definite quattro classi di efficienza energetica per la valutazione delle prestazioni dell’automazione che non sono da confondere con la classe energetica degli edifici :

  • Classe D “Non energy efficient”: Impianti senza automazione, energeticamente non efficienti
  • Classe C “Standard”: Impianti con automazione realizzata con sistemi tradizionali o bus con funzioni base
  • Classe B “Advanced”: Impianti con automazione realizzata con sistemi bus e funzioni di coordinamento centralizzato
  • Classe A “High Energy Performance” : Come classe B, ma con livelli di precisione e completezza del controllo automatico tali da garantire elevate prestazioni energetiche all’impianto.

E le funzioni di automazione ed i requisiti minimi per le classi di Efficienza Energetica:

  • Funzioni di automazione
    • Controllo riscaldamento, raffrescamento
    • Controllo della ventilazione e del condizionamento
    • Controllo illuminazione
    • Controllo schermature solari

tabella-di-classificazione

Per ogni funzione sono definiti diversi livelli di complessità in funzione della classe di efficienza energetica.
Un sistema di automazione è di una determinata Classe di Efficienza Energetica se tutte le funzioni che implementa appartengono a tale classe.

Come calcolare il risparmio energetico?

Metodo DIRETTO
Procedura di calcolo analitica utilizzabile solo quando il sistema è completamente noto: involucro edificio, funzioni di controllo/comando/gestione dell’automazione, etc.

Metodo dei “BAC Factors”
Procedura di calcolo su base statistica, consente di fare una stima con un ottima approssimazione. Utile sia nella fase iniziale di progetto che nella fase di verifica.

  • Consente di stimare l’impatto dell’automazione di edificio sul risparmio energetico conseguibile
  • E’ stato messo a punto attraverso simulazioni su un locale standard di riferimento considerando tempi di occupazione, profilo utente, tempo atmosferico, esposizione solare, etc.
  • Si utilizza attraverso tabelle con fattori di efficienza (BAC Factors) che, in funzione della tipologia d’uso dell’edificio e della Classe di Efficienza dell’automazione forniscono il risparmio energetico conseguibile.

bac-factor